L‘invisibile d‘io

Dico sempre, che se c’è da aver paura di qualcosa, non é di quel che si vede e tocca, semmai di ciò che esiste ma non siamo nella capacità di vedere in quanto si tratta di cose che per certi versi si possono indirettamente osservare sotto forma di effetti leggeri o meno che fanno sul nostro corpo e mente, ma nella realtà dei fatti, rimangono invisibili ad occhio nudo in quanto é umanamente impossibile di captarle o materializzarle.

In queste settimane è iniziata l‘accelerazione del Countdown finale per l‘essere umano, ci troviamo di fronte alla prima grande vera ed enorme apocalisse di ogni tempo e ciò nella piena e totale incoscienza comune, poiché siamo stati a tal punto traviati é deviati da un‘infinita di informazioni mediatiche, di tempistiche, di schemi, di malattie, di perversione,di materia, materiale e chi più ne ha più ne metta, da non essere più facile l‘accorgesene o il credere l‘uno o l‘altro parere, da non avere più fonti né fede neutrale o imparziale, nette opinioni, logica o filosofica che sia…a tal punto da autodichiararsi pronti al punto. Uguale cosa sia, quale sia, quanto sia e come venga…poiché quel che sarà o sarà é talmente grande per noi, da sembrare di non poterci più fare nulla. É proprio qui che i duri iniziano a giocare.

Leggi tuttoL‘invisibile d‘io

Una pandemia di paure

Qual‘é il nemico numero uno del progresso? La paura. Come si tiene sotto controllo una massa di persone in dittatura? Sempre con la paura. Quali sono le stanze in cui non entriamo? In quelle che ci fanno paura.

Come ci si libera dalle paure? Con il coraggio, con la volontà. É una presa di coscienza in forma neutrale ed imparziale che ci libera da certe catene in cui cadiamo o ci lasciamo addirittura spingere, cosa naturale, non avessimo paure non sapremmo come difenderci, ma che in un sottile batter d’occhio diventa patologico, controproducente. Il costante essere messi sotto pressione fa male a livello quasi ingestibile, inguaribile.

Ad una mente schiava delle paure, non verrà in mente di accendere una candela, un‘accendino quando va via la corrente, non le verrà in mente di camminare nel buio tastando i perimetri ed ostacoli, perché sarà succube del panico, si sentirà impotente e piccola rispetto al buio improvviso, si farà mangiare dentro dal quel buio, dimenticherà la logica del giorno e la notte,  blackout totale; lascerà se stesso completamente in balia sotto il controllo del terrore.

Leggi tuttoUna pandemia di paure

L‘ala di una madre

Mi stupisce guardarti ogni giorno, quante emozioni mi fai passare per la gola, con quei occhi grandi e blu come il cielo, piena di tutti quei perché sulla vita che stai scoprendo…

Non c’è momento che io non mi goda di te, nemmeno nella rabbia perdi di orgoglio nel mio cuore e quando arriva sera, e ti stringi così vicina a me io dimentico tutto il resto è mi sembra di averti ancora lì nel mio ventre, mi sembra che tu vorresti dirmi che sei dentro me per sempre…

Leggi tuttoL‘ala di una madre

Un passo fra almeno altri cento

Stavo riflettendo come migliaia altre sere, alla vita, alle differenze, all‘essenziale, ai progressi, agli sforzi…le ribellioni d‘animo.

Ci stavo pensando in maniera diversa dalle mille altre volte, ognuna delle quali comunque utile, quanto abbiano concesso, dato accesso e stimoli a nuovi passi.

Leggi tuttoUn passo fra almeno altri cento

Danza dentro al vento

Qualche volta vivi e non ne sai il perché, altre volte vivi senza un perché, certe volte il perché lo conosci eccome, ti riempi o ti svuota, ma ne lascia un motivo, una traccia.

Ad ogni modo non ne perdi il suono, non perdi la speranza e con sole o pioggia, insalita o discesa, tu danzi col vento..danzi nel vento.

Leggi tuttoDanza dentro al vento

Sei di quelle invisibili

Sa essere dura la realtà, sa essere così dura da confonderla con la vita. Per quanta forza, volontà e cura tu possa investirci, alle volte non basta.

Ricordi di un sole non tanto lontano, ma pur sempre non raggiungibile in questo momento. Sogni di essere in un incubo e di svegliarti presto, ma proprio sembra che non sia un tempo a tuo favore…cerchi di accettare anche questo, racimoli le tue qualità e gonfi i polmoni di aria per soffiare via questa brutta ombra di nubi che ha deciso di accompagnarti.

Leggi tuttoSei di quelle invisibili

Brutta bestia, la nuvola

Corri su vette di di cristallo celato,

sai che la vita non é stata buona con te

Bruci di anni ancora da vivere,

e senti l‘odore di orizzonti consumati..

Stanca ti avvicini agli obiettivi,

ricordi di un tempo in cui li abbracciavi di positivo;

non cambieresti la tua vita anche se non la augureresti a nessuno,

sei stata scelta tu per questa.

Nuvole che vengono a toglierti il respiro,

e tu che con quell‘armatura hai inforcato il diavolo,

non sai più di cosa sia giusto.

Sai di aver seminato, e di fiori ne hai visti tanti, ma ogni pioggia ti toglie il fiato.

Eppure tiri l‘aria, perché non vuoi mollare anche se il destino ha mollato te.

Alzi le maniche perché anche se ti senti morire, desideri sempre quel sole dietro le nubi.

La cura a noi

Lo sai di quale „io“ sei fatto, lo sai quale „io“ vorresti o vorrai essere, lo sai e non ti poni arrogante verso ciò perché sai, che ne pagheresti le conseguenze.

Sai di sbagliare, ma sai anche di essere giusta…sai di aver sbagliato con gli altri e che viceversa loro hanno fatto con te, sai e non per forza lo sanno tutti, sai e non per forza é dato capirlo o farlo capire. Sai e basta, e ogni tanto quel basta non „basta“ non regge.

Leggi tuttoLa cura a noi

Tu che sai che gusto ha il tuo pane

Non é arroganza essere sicuri di sé, quando non sfocia in egoismo la sostanza.

Ogni cosa proporzionale alla propria persona, in regola con la legge dell‘etica e della morale, in asse con le energie sentite, in equilibrio coi pensieri, affine alla propria personalità, lineare con la personale visione della vita non può essere e non verrà punita dal tribunale vita.

Leggi tuttoTu che sai che gusto ha il tuo pane

Per una svolta, tante nuove strade

Sto uscendo ora da un anno abbondante di oscurità, sotto una costellazione di nuvole cariche di pioggia nella mia vita privata. Non mi sento la sola ad attraversare periodi di buio, siamo tanti anzi, per quel che riguarda me e questo faticoso periodo che sento di star buttando alle spalle, ho creduto per la prima volta nella mia vita, nonostante le varie brutte vicende che mi son capitate durante la mia esistenza, che non ne sarei più uscita…ho creduto che sarei rimasta in questa umida, pesante stanza oscura per sempre.

Leggi tuttoPer una svolta, tante nuove strade