Memorie di un passato

Per quanto si possa cancellare, il passato non ci abbandona…nessuno esente. Le cose belle, le cose brutte, i profumi, gesti e poi ancora sorrisi, abbracci e lacrime, lacrime amare…tutto resta in cassetti nascosti o meno di noi, i neuroni non dimenticano!

Esiste però la coscienza di un grande fatto, si può vivere felici lasciando archiviate le cose più brutte e permettendo a ciò che ci avviene nel presente di attraversarci con il bel rischio e dubbio di lasciarci un buon ricordo.

Leggi tuttoMemorie di un passato

Pareti di cartone

Esistono una marea di modi per difendersi, proteggersi. Sia per quanto riguarda ciò che ci destabilizza dal di dentro ed altrettanto per tutti i modi e le cose o persone che ci influenzano negativamente da fuori.

Una componente importante é senz’altro anche il benessere fisico; senza equilibrio fra spirito e corpo, fra emozioni e fisico, tra psiche e struttura non possiamo purtroppo sentirci o definirci del tutto sani né felici, sereni.

Leggi tuttoPareti di cartone

Quel dopo più chiaro del prima

Spesso, nonostante ogni nostra flessibilità ed il carattere stabile, ci ritroviamo a fare solo in un secondo tempo i conti con azioni eseguite prima. Mi spiego meglio; i sentimenti, che non sono parti fisse, ma in continuo movimento ed in connessione con migliaia di fattori esterni come anche interni a noi, ci fanno agire in un modo incoerente od inconsueto rispetto al nostro generale stabile io e, di questo ci si rende conto solo dopo, sempre se ci si vuole rendere conto ovviamente. Sempre se ci occorre.

Leggi tuttoQuel dopo più chiaro del prima

Crederci

Non é così che quando cresci nella sofferenza tu un giorno ne sarai libero, no, per quanto positiva tu possa essere, per quanto tu arriva a perdonare, a guardare avanti, quelle cicatrici ti sono cucite dentro e quando la vita ti presenterà un altro conto da affrontare, anche se sarà lontano da quelle cicatrici che indossi già, esse faranno in modo di unirsi a quel nuovo grido. Saranno pronte in trincea a porgere trappole alla tua anima che difficilmente ammetterai sia ferita, sia debole.

Leggi tuttoCrederci

Tratti di concreto

Nel mio cosmo, che a me pare certamente normale e,dentro al quale sono riuscita a calibrare la mia bilancia-ego ottenendone un equilibrio visibile, seppur considero troppo spesso l‘incostanza della mia linea nei confronti dell‘asse sociale, ho riscoperto ancora una volta una nuova versione di me, un’altra dimensioni di concettualità; ho dato una rinnovata alle pareti della mia anima facendo modo di far uscire ed entrare più energie con i conseguenti rischi e vantaggi.

Leggi tuttoTratti di concreto

Pensieri nati giovani.

I miei primi ricordi di ragionamenti intrinsi di profondità risalgono a 28 anni fa, quando ne avevo solo 5.
Ricordo che iniziavo a chiedermi il vero perchè su tutto e mi ponevo domande a volte troppo grandi rispetto alle risposte che sarei tutt’ora in grado di darle. Ad esempio ; per quale ragione ci colpisce la sofferenza ?

Leggi tuttoPensieri nati giovani.