Memorie di un passato

Per quanto si possa cancellare, il passato non ci abbandona…nessuno esente. Le cose belle, le cose brutte, i profumi, gesti e poi ancora sorrisi, abbracci e lacrime, lacrime amare…tutto resta in cassetti nascosti o meno di noi, i neuroni non dimenticano!

Esiste però la coscienza di un grande fatto, si può vivere felici lasciando archiviate le cose più brutte e permettendo a ciò che ci avviene nel presente di attraversarci con il bel rischio e dubbio di lasciarci un buon ricordo.

Leggi tuttoMemorie di un passato

Succede nelle dimenticanze

Ciò che molto spesso capita é lo star male. Sia questo dovuto a cause fisiche, alla psiche, ai rapporti sociali, al risveglio o qualunque altra causa, soffrire fa parte della vita di tutti, anche crearsi sofferenze quando in realtà non ci sarebbero é comunque uno stato che non permette di stare dalla parte della gioia e positività.

Lessi qualche tempo fa non ricordo dove, probabilmente sui social attuali, che la felicità é fatta di attimi di dimenticanza. Restai sensibile a questa espressione, mi ci trovai subito d‘accordo, mi é sembrato quasi di averci fatto un dialogo in un frangente dentro ad un tempo fatto senza il suo „tic tac“ il tutto con una semplice frase letta, fu anche quello, uno dei tanti momenti in cui dimenticai tutto il resto e sorrisi…confermandone forma e regola nella misura in cui io adotto la mia visione e filosofia nei confronti del vivere.

In questo momento della mia vita ho raggiunto una certa stabilità e soprattutto una maturità genuina tale da chiarirmi tanti temi e rapporti, tale da non farmi più troppo usare le parole per esprimere e confermare le mie idee. In un mondo dove tutto fa rumore serve un po‘ di silenzio, serve un po‘ più di cuore e pochino meno la logica, un tono in più di astratto ed un pizzico meno di concreto…anche per stare a questi ritmi non reali ma realistici, colmi di apparenza e frenesia, di sentimenti che non sanno in quali direzioni andare perché mancano di riflessione, di pause e respiri

Leggi tuttoSuccede nelle dimenticanze

Tutto fuori

É La necessità ha molti volti, molti ne ha anche la personalità..qualcuno persino le virtù. A turno e tratti ci accompagnano, lavorano con noi, affrontano con noi i fatti. Ci aiutano, ci stanno contro, attorno o immersi dentro.

Vicino a questo, prosegue lo schema del vivere, alcune cose si ripropongono sotto altre prospettive, altre giungono nuove e poi ricordi, frammenti e le sensazioni…

Una bilancia che tenta l‘equilibrio, sfida la gravità, pondera i pesi, non butta via niente ogni cosa fa parte della retta.

Leggi tuttoTutto fuori

Un passo fra almeno altri cento

Stavo riflettendo come migliaia altre sere, alla vita, alle differenze, all‘essenziale, ai progressi, agli sforzi…le ribellioni d‘animo.

Ci stavo pensando in maniera diversa dalle mille altre volte, ognuna delle quali comunque utile, quanto abbiano concesso, dato accesso e stimoli a nuovi passi.

Leggi tuttoUn passo fra almeno altri cento

Ferite

Sei di luce guarita da ogni buio, ma una montagna non ti lascia brillare, perché sai che fra tutto il vissuto ancora molto dovrà arrivare.

Sfoderi una forza che non ti restituisce il sacrificio, però ti colma di dignità, ricopre ferite che mai scompariranno del tuo, emana gioia di riuscita.

Un piccolo grande perché viene per dirti come mai a te…di quel filo che ti lega alla vita tu troppo non chiedere, ma osa. Osa il meglio, crea, costruisci, migliora, accetta, perdona…datti respiro, datti pace.

Leggi tuttoFerite

Danza dentro al vento

Qualche volta vivi e non ne sai il perché, altre volte vivi senza un perché, certe volte il perché lo conosci eccome, ti riempi o ti svuota, ma ne lascia un motivo, una traccia.

Ad ogni modo non ne perdi il suono, non perdi la speranza e con sole o pioggia, insalita o discesa, tu danzi col vento..danzi nel vento.

Leggi tuttoDanza dentro al vento

Pareti di cartone

Esistono una marea di modi per difendersi, proteggersi. Sia per quanto riguarda ciò che ci destabilizza dal di dentro ed altrettanto per tutti i modi e le cose o persone che ci influenzano negativamente da fuori.

Una componente importante é senz’altro anche il benessere fisico; senza equilibrio fra spirito e corpo, fra emozioni e fisico, tra psiche e struttura non possiamo purtroppo sentirci o definirci del tutto sani né felici, sereni.

Leggi tuttoPareti di cartone

I nuovi occhi

Una vita intera sulla bilancia, via vai di emozioni da controllare, errori da trasformare; occhi nuovi da posare su altrettante nuove vedute. Un cuore faticato, che troppo poco si é saputo perdonare, che troppo ha concesso di accadere.

Distanze sane come argini di protezione da risanare, per certi versi costruire ancora. Quanto in basso si deve arrivare per mettersi tanto in esame? Quanto desiderio lasciato inascoltato può meritare la forza?

Tempo, tempo futuro, presente e passato…ogni cosa da mettere a posto come una casa crollata con ogni genere di maceria e ricordo.

Leggi tuttoI nuovi occhi

La solitudine non é un peccato

Quante volte son stata ad ascoltare l’eco dei miei urli più profondi?Quante volte ho aspettato che incontrassero abbracci, sostegno?

Tante, troppe le volte che ci sono stata per gli altri; poche quelle in cui si é stati lí per me. Nel materiale ho potuto contare qualche volte sul sostegno di pochi vicini, ma sono mancati i „grazie a te“, i „puoi contare su di me“, i „non sei sola col peso della tua anima, vieni che ti mostro come li porto io“.

Leggi tuttoLa solitudine non é un peccato

Maledetta malattia

Scopri di essere malata; no, nulla che ti si vede addosso ed impossibile guardarti dentro, ma c’é e ti rosica in silenzio la quotidianità.

Nessun giudice capace di renderti pena, nessuna vita capace di esserci e, nessun rimpianto più per ciò.

Destinata a cadere e rialzarti, come fosse la tua corsa punita nel piano, dall‘inizio. La solitudine diventa la tua casa, troppo male ricevuto per sentirti ad agio altrove, solo la natura ed i suoi rumori lontani, ti regalano quel poco di pace.

Leggi tuttoMaledetta malattia