Il filo della speranza

Quasi sempre vi ho parlato della mia malattia, dei suoi disagi, dei vari disturbi e sintomi.

Oggi voglio dedicare questo articolo a chi combatte battaglie più pesanti, per malattie debilitanti per fisico ed anima, per l‘ansia ed il terrore di vivere nel dubbio di quanto ci possa restare da vivere….voglio dedicarlo a chi, con tutte le proprie forze, resta appeso al filo della speranza, sempre e comunque.

A chi appoggiandosi su spalle invisibili, indossi i suoi sorrisi migliore per non far uscire la solitudine è tristezza che purtroppo gli vive nel cuore.

Ci sono diverse persone a me immensamente care, che in questo momento stanno affrontando momenti di completo sconforto causato da malattie rare o gravi.

Conoscevo il dispiacere mio nel venire a conoscenza di persone vicine colpite, quel che non conoscevo ed ora mi trovo a vivere é l‘indomabile e costante paura di perdere chi amo.

Sono giorni di attesa per capire meglio di che male si tratta e quanto grave sia, con la costante voglia di credere che sia un‘errore di valutazione.

Avendo questa persona già vissuto due gravi tumori di cui il più pesante al cervello, ed essendo state le sue ultime analisi con livelli fuori dalla norma, i medici presuppongono che la malattia si sia ripresentata. Aspettiamo gli esiti definitivi e sono giornate e nottate davvero lunghe e dure vi posso dire.

Questo mi distrugge dentro, ma devo restare forte e positiva devo poter restare al suo fianco senza far mancare attenzioni, senza appesantire la situazione e cercando di dare ogni dovuto sostegno morale etico e civile…

Ora che ho trovato più di ogni felicità con lui non voglio rischiare di perderlo, e girerò il mondo, lo capovolgerò anche se sarà necessario affinché questo capito il più tardi possibile.

Anche una mia carissima amica sta soffrendo un momento delicatissimo per una grave e rara malattia per la quale é chiamata a prendere decisioni di vita o morte in base alle procedure di una cura che in ogni caso non le assicura la sopravvivenza.

Quanta crudeltà in questa vita, quanti destini legati a storie di profonda tristezza, dolori e sconforto…..quanto male nel vedere soffrire chi ami…insopportabile.

Vorrei prendere a schiaffi questo destino malefico, voglio trovarne il volto ed il corpo e ritornagli ogni dolore che ha fatto vivere a creature innocenti di ogni genere in questa vita, d u questa terra.

Una cosa é certa tutte queste persone, nel peggiore dei casi hanno diritto ad una nuvola speciale almeno lassù per tutto quello che hanno dovuto patire e passare e, se mai arrivasse il peggio vivranno nel mio cuore fino al giorno in cui li riabbracceró e proseguirò con loro l‘infinito cammino dell‘amore che mai finirà di legarci dentro.

Poco importa dove, come, quando e perché.

Lascia un commento