Felicità alla base

E’ categorico, è scontato, ma ogni fine anno ci si ritrova a segnare una riga sulla nostra storia con l’augurio di una buona continuazione, tutti nell’ultimo giorno dell’anno vivono flashback, sognano positivo, desiderano…

A me quest’anno è sembrato immenso, piu’ lungo degli altri e a due facce; nella prima metà molte gioie energie positività, nella seconda metà qualche intoppo, qualche tristezza di troppo, una stanchezza inusuale ed energie spese inutilmente, soprattutto nell’attesa di questa nuovo pagina che per una serie di motivi potro’ iniziare a scrivere solo nel nuovo anno. Momenti di grande riflessioni profonde, pensieri inevitabilmente bagnati da sudore acido per certe azioni che non ci si aspetta, non ci si spiega, anzi. Solitudine, pur avendo compagnia… senso di vuoto, pur riempiendo i giorni di esperienza….

Devo dire che ci sono state anche molte gioie e già solo il veder sviluppare mia figlia di giorno in giorno porta tanto buon sentimento; mentre io le insegno quasi tutto sulla vita, mi rendo conto che lei insegna a me quanto la vita sia necessaria, quanto vali. Sono morta e rinata molte volte nel mio cammino, ma quel che mi trovo a vivere come madre single è straordinario e intenso nel bene e nel male. Un senso di gratitudine mi avvolge ora le mani con cui scrivo, mai niente al mondo supererà questo mio amore profondo, questo mio senso di responsabilità che portero’ attraverso sole e tempeste, in deserti aridi e spiaggie affollate…fuori e dentro, con i piu’ grandi doni che un genitore possa fare al proprio figlio: il tempo, la dedizione, l’amore e la pazienza.

Nell’anno che verrà ci saranno tante novità, la mia piccola inizierà il nido, il padre ricomincerà a vederla correntemente, le finanze si aggiusteranno, ci saranno viaggi acquisti importanti e queste sono solo cose fisse che già posso appurare su dati di fatto, che aspetto, poi tutto il resto che a nessuno è dato sapere prima, ad ogni modo, spero che il tutto venga accompagnato da buona salute e condito di serenità, diviso fra i cari e moltiplicato nell’aria per diffondere ancora quel buono che c’è in ognuno di noi, per non mancare rispetto a quel dovere innato di dare…e di farlo girare.

Mi auguro che i respiri di tutti si riepiranno di positività e voglia di cambiare le cose in meglio, che nel cuore di tutti risieda il senso della decisione giusta per sentimento e ragione, per mente e corpo.

Io non sono nessuno, ma se a questo mio essere niente potrà dare una carezza, anche gelida, di presenza gioia e serenità, mi sentiro’ giusta nel mio ruolo, nel mio cammino…mi sentiro’ completa…la mia felicità nel piccolo dipende da me, nel grande dipende da tutti e non è piu’ un segreto, nè vi giuro resterà favola!!! Auguri a tutti di cuore!!!

 

Lascia un commento