on the line

Restai incinta di gemelli, ma li persi entrando nel quarto mese di gestazione…fu la goccia che fece traboccare il mio vaso; fu quello il momento che trasformò il mio passato, cambiò il presente ribaltando il futuro in maniera irrevocabile….avevo il bipolarismo dentro di me ed era esploso venendo fuori nella più aggressiva e peggiore delle sue facce…

Un primo ricovero di sei mesi prima di seguirne tanti, ma tanti altri in 10 lunghi anni fino a quando una nuova gravidanza finita bene incoronò e colorò di rosa la mia attuale stabilità…

…ma la malattia non svanisce, solo si nasconde dietro tanta forza e senso di giudizio per una responsabilità genitoriale sentita nel profondo perchè è da li’ che parte il mio amore verso la mia meravigliosa bambina. Essere ragazza madre non da spazio ad altro, anche se il pericolo di crisi o la paura, per meglio dire, di altre crisi sta sempre dietro l’angolo.

Sta in agguato quasi a volerti dire non « non abbassare la guardia non sentirti troppo tranquilla perchè io sono qui ».

Una malattia che ci può mettere davvero poco a passare da onnipotente a impotente e viceversa mentre a tratti si resta nello stabile nella linea di mezzo…

Lascia un commento